.
Annunci online

 
lapillolarossa 
L'altra informazione: Libera e senza compromessi
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il Blog di Beppe Grillo
Latitanti pericolosi
Lodo Alfano
Atto incolpazione De magistris
Memoria difensiva De Magistris
Nonsolo blog
Il Webmaster
Link Utili
Voglioscendere
Amici di Beppe Grillo Milano-Ovest
la casa della Legalità
Uguale per tutti
Stefano Montanari
Motivazione Corte d'appello - Andreotti
Sentenza cassazione - Andreotti
Sentenza Dell'Utri
Sentenza della Corte Europea - Caso Europa 7
Decreto sicurezza
  cerca


 

Diario | Ambiente | Autori | Lotta alla Mafia | Politica | Politica locale | Giustizia |
 
Diario
1visite.

12 ottobre 2008

Dopo Porta a Porta, vespa continua a Mentire

 

Emilio Vespa proprio non ce la fa ad ammettere e chiedere scusa per aver detto falsità a Porta a Porta.

Riportiamo le sue affermazioni: “Se Berlusconi è un’anomalia, lo sono pure i 26 suoi processi, dai quali è sempre uscito assolto” e ancora, “su 26 processi, 4 sono in corso, 4 sono finiti in prescrizione e 18 in assoluzione” Tutti “successivi alla discesa in campo”. Parla di appena “4 leggi ad personam, per le tangenti alla Guardia di Finanza, “Berlusconi è stato assolto con formula piena”, mentre “il caso di Lentini al Milan era analogo a quello di Dino Baggio alla Juve, ma Agnelli non fu nemmeno chiamato a testimoniare, mentre Berlusconi fu condannato”

Una compilation di bugie che quasi rischia di battere Berlusconi scrive Travaglio con l’articolo Balla a Balla: “I processi a carico di Berlusconi in realtà sono 17, le assoluzioni sono solo 3 due con formula dubitativa e una con formula piena (Sme-ariosto1), perle altre due assoluzioni (All Iberian/2 e Sme-Ariosto/2) la formula è :” il fatto non è più previsto dalla legge come reato” (l’imputato si è depenalizzato il falso in bilancio).

Poi ci sono due amnistie una per falsa testimonianza (P2) e per un falso in bilancio sui terreni di Macherio (le amnistie si concedono ai colpevoli).

In fine 5 prescrizioni, sopraggiunte per la concessioni delle attenuanti generiche (anche queste si concedono ai colpevoli e non agl’innocenti) che ne accorciano i tempi: All Iberian/1 (finanziamento illecito a Craxi), caso Lentini (falso in bilancio con prescrizione dimezzata dalla riforma Berlusconi), bilanci Fininvest 1988-’92 (idem come sopra), 1500 miliardi di fondi neri nel consolidato Fininvest (come sopra), Mondadori (corruzione giudiziaria del giudice Metta tramite Previti, entrambi condannati).

Per il caso Lentini, il Milan lo pagò con fondi neri Extra Bilancio (reato), Baggio fu un regalo della Famiglia Agnelli (non reato), Berlsuconi non è mai stato condannato per il caso Lentini.

Emilio Vespa, risentito scrive le sue verità all’unità: “Il Cavaliere non ha mai avuto condanne definitive, né, contrariamente alle voci correnti, è stato assolto grazie alle discusse «leggi ad personam». Quando è stato assolto per prescrizione, infatti, l’assoluzione è intervenuta prima della legge Cirielli. In altri casi è stato assolto per non aver commesso il fatto, o perché il fatto non sussiste. L’inchiesta più eclatante, quella per tangenti alla guardia di finanza, per la quale gli fu notificato dal «Corriere della Sera» l’invito a comparire nel novembre 1994, mentre da presidente del Consiglio si trovava a Napoli per presiedere un convegno dell’Onu sulla criminalità, si è conclusa sette anni dopo, nel 2001, con un’assoluzione piena. Complessivamente, Berlusconi è stato indagato e processato 22 volte: 8 volte è stato scagionato con provvedimenti di archiviazione, di cui due nella stessa indagine per mafia a Palermo; 10 volte è stato assolto, di cui due per non aver commesso il fatto, una perché il fatto non sussiste, cinque per intervenuta prescrizione”

Cita infine i numeri di protocollo e le sentenze:

1) N° 842/95 (Falso in bilancio Fininvest per libretti al portatore. Archiviato).
2) N° 6081/95 (Edilnord commerciale. Archviato).
3) N° 6031/94 (Palermo associazione mafiosa, archiviato nel ’97; riciclaggio, archiviato nel ’98).
4) N° 1370/98 (Caltanissetta su stragi Falcone e Borsellino, archiviato).
5) N° 3197/96 (Firenze su strage via dei Georgofili, archiviato)
6) N° 3000/96 (Progetto Botticelli, archiviato)
7) N° 11343/99 (Lodo Mondadori, prosciolto dal Gup perché il fatto non sussiste, amnistiato in appello e in Cassazione).
8) N° 11262/94 (Tangenti Guardia di Finanza, assolto per non aver commesso il fatto per tutti i capi d’imputazione tranne uno in cui c’è stata assoluzione per insufficienza probatoria).
9) N° 9811/93 (All Iberian, assolto per intervenuta prescrizione).
10) N° 10594/95 (Medusa, assolto per non aver commesso il fatto).
11) N° 4262/95 (Macherio, assolto da tre imputazione perché il fatto non sussiste e da una per amnistia).
12) N° 11747/97 + 12193/98 (Corruzione Ariosto Sme, assolto per non aver commesso il fatto e perché il reato non sussiste).
13) N° 5888/02 (Falso in bilancio Ariosto Sme, assolto perché il fatto non costituisce reato).
14) N° 735/96 (“Consolidato, falso in bilancio”, assolto perché il reato si è estinto per prescrizione).
15) N° 2569/99 (All Iberian 2, assolto perché il fatto non è più prevista dalla legge come reato)
16) N° 2569/99 (Lentini. Estinto per prescrizione). piu, 5 in corso.

Certo che se la fonte del velino di Arcore sono gli avvocato (Senatori) del Cavaliere ………..

Le balle continuano,” Per le tangenti alla Finanza, Berlusconi non è stato “assolto con formula piena”:condannato in primo grado per corruzione, dichiarato colpevole ma prescritto in appello grazie alle attenuanti generiche, è stato assolto in Cassazione con formula dubitativa (la Suprema Corte scrive “insufficienza probatoria” e cita il comma 2 dell’art.530 del Codice di procedura penale che assorbe la vecchia insufficienza di prove). 2) Non è vero che l’invito a comparire per le mazzette alla Finanza fu “notificata a Berlusconi dal Corriere della sera”: la sera del 21 novembre ’94 i carabinieri che lo attendevano a Roma gli telefonarono mentre lui stava a Napoli e gli lessero il contenuto dell’atto, dunque è falso che l’indomani 22 novembre lui non sapesse nulla quando la notizia, ormai non più coperta da segreto, fu pubblicata dal Corriere. 3) Vespa, con grave sprezzo del ridicolo, scrive poi che “contrariamente alle voci correnti”, Berlusconi “non è stato assolto grazie alle discusse ‘leggi ad personam’”. Spiacente di deluderlo, ma Berlusconi l’ha fatta franca per ben 5 volte (su 12) grazie alle leggi ad personam fatte da lui e usate da lui: 2 volte (nei processi per falso in bilancio All Iberian/2 e Sme-Ariosto/2) perché “il fatto non è più previsto dalla legge come reato”, nel senso che il premier Berlusconi ha depenalizzato il reato dell’imputato Berlusconi; e altre 3 volte per altre fattispecie di falso in bilancio che, pur rimanendo reato, hanno visto ridursi la pena e dimezzarsi i termini di prescrizione grazie alla stessa “autoriforma” Berlusconi (caso Lentini, bilanci Fininvest 1988-’92, 1500 miliardi di fondi neri nel consolidato Fininvest).

Nota finale: Vespa confonde le indagini archiviate con i processi che sono due cose completamente diverse e poi non è esistono assoluzioni per prescrizione o per amnistia al massimo la formula è: “non doversi a procedere per intervenuta Amnistia o prescrizione” con a seguito la condanna a pagare le spese processuali perché si è colpevoli appunto, è impossibile dichiarare prescritto o amnistiato un reato che non è stato commesso.

Lascio ai lettori il giudizio finale………

Guarda "Rho Libera" la Tv streaming degli Amici di Beppe Grillo di Milano Ovest

sfoglia
settembre        novembre