.
Annunci online

 
lapillolarossa 
L'altra informazione: Libera e senza compromessi
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il Blog di Beppe Grillo
Latitanti pericolosi
Lodo Alfano
Atto incolpazione De magistris
Memoria difensiva De Magistris
Nonsolo blog
Il Webmaster
Link Utili
Voglioscendere
Amici di Beppe Grillo Milano-Ovest
la casa della Legalità
Uguale per tutti
Stefano Montanari
Motivazione Corte d'appello - Andreotti
Sentenza cassazione - Andreotti
Sentenza Dell'Utri
Sentenza della Corte Europea - Caso Europa 7
Decreto sicurezza
  cerca


 

Diario | Ambiente | Autori | Lotta alla Mafia | Politica | Politica locale | Giustizia |
 
Diario
1visite.

22 febbraio 2009

Mills condannato, Berlusconi (salvato)



Ecco come stanno preparando la ciambella di salvataggio al corruttore di Mills (Berlusconi)

Oggi vorrei parlarvi di un altro gioco di prestigio, come sapete martedì scorso l’avvocato Mills è stato condannato a 4 anni e 6 mesi  per corruzione in atti giudiziari ovvero ha rilasciato dichiarazioni false o reticenti in alcuni processi a carico di Berlusconi in cambio di 600.000 dollari.

La posizione del corruttore (Berlusconi) è stata stralciata (che significa divisa) in attesa che la Corte costituzionale si pronunci sulla legittimità del Lodo Alfano che sospende i processi a carico del Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio e Presidenti di Camera e Senato durante il mandato.

Con la legislazione vigente quando e se sarà definitiva la condanna di Mills, condannare Berlusconi sarebbe un gioco da ragazzi, secondo l’art. 238 bis, le sentenze emesse in un processo e divenute irrevocabili (significa che non si può più fare appello né ricorso per Cassazione) possono essere acquisite in un altro processo e costituire elemento di prova, purché confermate da altri riscontri.

Traduco: se il Lodo Alfano non superasse l’esame della Corte Costituzionale il processo riprenderebbe da qui e la sentenza Mills (quando sarà definitiva) potrà essere acquisita come prova.

Se sarà una condanna diventerà una prova che stabilisce che Berlusconi corruppe Mills tanto più se la sentenza dimostrasse che i soldi arrivarono da un conto nelle sue disponibilità.

La riforma nata per risolvere i problemi di lentezza del nostro sistema giudiziario modifica proprio l’art 238 bis :” nei procedimenti relativi ai delitti di cui agli articoli 51, commi 3-bis e 3-quater, e 407, comma 2, lett. a), le sentenze divenute irrevocabili possono essere acquisite ai fini della prova del fatto in esse accertato.”

Ad una prima analisi sembra non cambiare nulla in realtà cambia tutto, se sarà approvata questa modifica le sentenze di un altro processo potranno essere usate come prova solo per reati di mafia, terrorismo, armi (da guerra) e stupefacenti, per tutti gli altri no!

Nel nostro caso bisognerà ricominciare tutto da capo, che non è un dramma se c’erano elementi per condannare Mills ci saranno anche per condannare Berlusconi quello che manca è il tempo; ora che si rifarà tutto il processo sarà arrivata la prescrizione.

Chiaramente essendo una legge dello stato vale per tutti i processi non solo per questo.

Non so voi, ma io devo capire come questa modifica acceleri i tempi della nostra giustizia, bisognerebbe chiedere ad Angelino l’empirico di spiegarcelo.

In tutta questa storia c’è un ma, il 26 gennaio scorso la Corte costituzionale (sentenza 29) ha stabilito che l’art 238 bis è costituzionalmente legittimo.

Modificarlo per renderlo valido solo per alcuni reati è incostituzionale, non bisogna essere laureati per capirlo.

Il destino di questa legge sarà, come molte altre scritte violentando la Costituzione, di essere, dopo aver assicurato l’impunità a molto delinquenti, disintegrata dalla Corte Costituzionale.

Non posso credere che Angelino e i suoi fratelli questa cosa non la sappiano, per questo mi indigno; lo fanno sapendo benissimo che stanno danneggiando il loro paese ma gli interessa solo evitare la condanna del loro padrone.

Loro non molleranno mai… ma noi nemmeno

sfoglia
gennaio        marzo