.
Annunci online

 
lapillolarossa 
L'altra informazione: Libera e senza compromessi
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il Blog di Beppe Grillo
Latitanti pericolosi
Lodo Alfano
Atto incolpazione De magistris
Memoria difensiva De Magistris
Nonsolo blog
Il Webmaster
Link Utili
Voglioscendere
Amici di Beppe Grillo Milano-Ovest
la casa della Legalità
Uguale per tutti
Stefano Montanari
Motivazione Corte d'appello - Andreotti
Sentenza cassazione - Andreotti
Sentenza Dell'Utri
Sentenza della Corte Europea - Caso Europa 7
Decreto sicurezza
  cerca


 

Diario | Ambiente | Autori | Lotta alla Mafia | Politica | Politica locale | Giustizia |
 
Diario
1visite.

4 dicembre 2009

Il PGT diminuirà il verde a RHO


Clicca sull'immagine


Trasformazione delle aree agricole, questa è il magheggio con cui ci nascondono l'intenzione di consumare territorio agricolo per costruire nuovi edifici.

Quando al Sindaco di Rho Roberto Zucchetti abbiamo fatto la fatidica domanda: Con il nuovo PGT il verde a disposizione dei cittadini di Rho aumenterà o diminuirà?

La prima risposta è stata aumenterà molto, Zucchetti ha cercato di nasconderci che verrà consumato del territorio attraverso un discorso molto articolato.

Il Sindaco sostiene che la situazione attuale è quella di avere aree verdi disomogenee, il nuovo PGT creerà, invece, un polmone verde omogeneo.

Quando, però, abbiamo chiesto: dopo questa operazione la quantità di verde sarà maggiore o minore di prima è stato costretto ad ammettere che verrà consumata una parte di territorio.

Tiriamo le somme, se il PGT verrà approvato cosi com'è il verde cittadino diminuirà, sara omogeneo ma di meno di quello che avevamo prima.

Considerando la sete di denaro che le amministrazioni pubbliche hanno, è lecito pensare che il consumo del territorio potrebbe essere un modo per ottenere un po di denaro.

Concedere autorizzazioni a costruire solo se si abbattono edifici vecchi e abbandonati per farne di nuovi,  potrebbe essere una soluzione per ottenere un miglioramento della qualità dell'area urbana senza consumare territorio.

P.S. Ricevo e pubblico una lettera di un cittadino che, vista la parte dell'intervista che riguarda il conflitto d'interesse del Sindaco Zucchetti sui terreni in cui verrà costruito il nuovo Liceo, pone tre domande:


Tre domande per il sindaco di Rho.

Per quale motivo ha reso pubbliche le sue proprietà e dei suoi parenti coinvolte in aree di trasformazione nel Piano di Governo del Territorio(Parco Licei --VIA TEVERE) soltanto dopo la denuncia del centro sociale Fornace(14ottobre 2009), eppure le occasioni per farlo prima ci sono state, dalla riunione e votazione di giunta comunale il 6 ottobre, all'assemblea pubblica di presentazione progetto del PGT presso auditorium di via Meda il 9 ottobre?

Per quale motivo, e con quali elementi ha dichiarato alla stampa ( Prealpina del 15 ottobre 09): " penso di non essere l' unico ad avere proprietà ",ovvero se pensa ciò, è il caso di attivarsi e approfondire, anche per una questione di trasparenza nei confronti dei cittadini e per fare in modo , come prevede la legge che il PGT non venga discusso e votato da persone che hanno interessi diretti?

Per quale motivo, coloro che siedono in consiglio comunale dovrebbero aderire al suo invito, di dichiarare delle loro proprietà sino al quarto grado di parentela,quando lei per primo spontaneamente non lo ha fatto?

N.B Il 6 ottobre 2009 in una delibera di giunta la n 225 -Approvazione del rapporto ambientale e del documento di piano del PGT e relativo deposito atti, il sindaco di Rho ha votato, violando ciò che è previsto per legge.

Giuseppe Radaelli

Qui puoi scaricare la delibera della giunta e il verbale.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Comune di Rho PGT Roberto Zucchetti

permalink | inviato da SimoneS il 4/12/2009 alle 22:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio