.
Annunci online

 
lapillolarossa 
L'altra informazione: Libera e senza compromessi
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il Blog di Beppe Grillo
Latitanti pericolosi
Lodo Alfano
Atto incolpazione De magistris
Memoria difensiva De Magistris
Nonsolo blog
Il Webmaster
Link Utili
Voglioscendere
Amici di Beppe Grillo Milano-Ovest
la casa della Legalità
Uguale per tutti
Stefano Montanari
Motivazione Corte d'appello - Andreotti
Sentenza cassazione - Andreotti
Sentenza Dell'Utri
Sentenza della Corte Europea - Caso Europa 7
Decreto sicurezza
  cerca


 

Diario | Ambiente | Autori | Lotta alla Mafia | Politica | Politica locale | Giustizia |
 
Diario
1visite.

14 febbraio 2010

Roberto Cota non sa cos'è la separazione dei poteri

Il legittimo impedimento, questo è il punto, altro non è che un altro tentativo di annullare la separazione dei poteri.

Si tratta di un provvedimento chiaramente incostituzionale, l'Art. 3 della Costituzione stabilisce l'uguaglianza di tutti i Cittadini dinnazi alla legge ( Presidente del consiglio compreso).

Non possono Cota e gli altri non saperlo ma a loro interessa solo evitare che berlusconi venga condannato prima che l'introduzione di un Lodo Alfano bis, costituzionale, sepellisca per sempre le responsabilità del presidente del Consiglio in barba ai cittadini Sovrani

Cota, in questo Video, da una spiegazione della separazione dei poteri che è strumentale alle sue esigenze, supportare il legittimo impedimento, come spiego nel video la separazione dei poteri è una cosa un po diversa.

Un altro appunto da fare al capogruppo della Lega è l'affermazione che il presidente del consiglio è eletto direttamente dal popolo, non per nulla cosi, il presidente del consiglio è nominato dal presidente della repubblica ( poteva benissimo non essere Berlusconi è già accaduto nella nostra storia).

In fine vorrei far notare il modo in cui è stata condotta l'intervista, il giornalista non è attivo ma passivo, imbecca Cota che così è libero di dire quello che vuole.

Le interviste vere sono quelle in cui l'intervistatore è attivo chiede e poi se non è convinto della risposta fa una seconda domanda, ma questo tipo d'interviste in italia si sono estinte da tempo.

Per fortuna c'è la rete che da la possibilità di smascherare queste cose.

Cota, e con lui tutti gli altri, d'ora in poi dovranno fare i conti con la rete che smaschera queste affermazioni dando cosi la possibilità agli elettori di rendersi conto del calibro dei nostri Politici.

19 gennaio 2010

La lega impone Renzo Bossi alle regionali


E' arrivato il momento, con le elezioni regionali La Lega Nord si dimostra essere uguale ai partiti che contesta con veemenza; impone un posto in regione a Renzo Bossi, trota non ancora delfino (Umberto bossi).

Ecco come funziona, la Lega Nord in cambio dell'appoggio a Formigoni pretende “un posto sicuro nel consiglio regionale. Non solo. Perché nei corridoi leghisti si parla addirittura di una promozione immediata in giunta e di un assessorato da assegnare al rampollo”.

Renzo Bossi, quello bocciato per tre volte alla maturità sta per essere imposto come consigliere regionale o addirittura assessore in cambio del sostegno politico, insomma il solito metodo mafioso dei Partiti Italiani (di destra e di sinistra) modello Il Padrino ( Ti faccio un offerta che non puoi rifiutare).

Povera Italia!!

8 gennaio 2010

Gli ascoltatori di Radio Padania tifano per la mafia


ROSARNO (REGGIO CALABRIA) - Ancora tensione a Rosarno dove gli immigrati hanno dato vita ad una protesta davanti al Municipio dopo gli incidenti di ieri, seguiti al ferimento di alcuni extracomunitari da parte di ignoti. (fonte Ansa).

Vediamo ora le reazioni alle notizie che arrivano da Rosarno: In tutti questi anni è stata tollerata, senza fare nulla di efficace una immigrazione clandestina che ha alimentato da una parte la criminalità e dall'altra ha generato situazioni di forte degrado come quella di Rosarno. Il nostro impegno è quello delle forze dell'ordine per riportare tutto alla normalità.(Roberto Maroni)

Il Ministro dell'interno invece di prendersela con chi ha ridotto questa gente all'esasperazione, trattandoli come schiavi (concausa di quello che è accaduto) se la prende con chi c'era prima.

Lo sa Maroni che i la frutta e la verdura che mangia, probabilmente è stata raccolta da persone sfruttate e che vivono in condizioni disumane?

La Lega Nord, che sugli immigrati ha costruito una linea politica, ha creato una generazione di lobotomizzati che ormai non hanno più bisogno di essere indottrinati; fanno tutto da soli.

Sul Forum di Radio Padania Libera è apparso un commento a quanto accade a Rosarno che parla da solo.

Per la prima volta nella mia vita, tifo per la mafia...



Non finise qui, i commenti dei lettori all'articolo de, Il Giornale, che fa la cronaca dei fatti non sono da meno:


Spero che rileggendolo il Sig. Giuseppe Balzan, si vergogni.

Ultima riflessione, quale è la normalità a cui Maroni vuole riportare Rosarno?

Quella in cui queste persone sono costrette a lavorare in condizioni disumane e sottopagati?

"Sono qui perchè fanno lavori che gli italiani non vogliono più fare", questa è l'affermazione più gettonata tra i “cechi lobotomizzati”.

Non assolutamente cosi, se i datori di lavoro pagassero il prezzo giusto ci sarebbe la fila di Italiani per fare il loro lavoro.

Queste persone sono qui perchè sono gli unici  a sopportare questo trattamento pur di lavorare.

In tutta questa storia chi ci guadagna è solo il latifondista e la criminalità in cerca di manod'opera a costo zero.

Fonte: L'Anticomunitarista

15 dicembre 2009

Rispondo a Peloso (Lega Nord estero)


Di solito non rispondo ai commenti sul blog ma questa volta faccio un'eccezione perchè è stata messa in dubbio la mia onestà.

Il Segretario della Lega Nord estero ha commentato il post che ho pubblicato il 2 dicembre 2009 dal titolo La Lega ruba le idee al Ku Klux Klan

Sono il Fiorenzo Peloso, neo-segretario nazionale della LegaNordEstero che citate nell'articolo.
E' triste constatare come sia abituale abusare e travisare le parole riferite.
Perché' tanto odio ?
E' cosi' difficile rispettare le opinioni altrui?
Mi descrivete come un fanatico xenofobo che ruba le idee al KKK senza conoscermi...” 

( leggi tutta la risposta cliccando qui)

Gentile Sig. Peloso, forse lei non ha letto il post perché se lo avesse fatto si sarebbe reso conto che non le ho mai dato dello xenofobo e sopratutto nel mio post non c'era l'odio che lei tanto enfatizza.

E' vero non la conosco ed in fatti  non parlo di lei, quello che mi premeva, e mi preme ancora, è evidenziare l'atteggiamento discriminatorio che la lega ha verso gli stranieri e a volte verso gli italiani stessi.

Le potrei fare una lunghissima serie di esempi ma mi limito agli ultimi in ordine di tempo:

L'operazione White Christmas (Natale di razza bianca) avviata dal sindaco di Coccaglio (BS), atta a scovare gli immigrati casa per casa, altro non è che una forma di odio e discriminazione.

L'ultimo è andato in onda lunedì pomeriggio a Radio Padania, nella trasmissione che si occupa dell'aggressione a Berlusconi, quando viene data la parola agli ascoltatori ecco la chiamata di un signore che invita a sfruttare il momento favorevole creato dall'aggressione al Premier per mettere le mani addosso ai 'capi' dei centri sociali e fargli male, per dare l’esempio”. (cliccando qui si può ascoltare un estratto della trasmissione)

A questo punto la chiamata si interrompe, ogni persona di buon senso è portata a pensare che il regista abbia chiuso ma non è cosi,  “La telefonata purtroppo è caduta” dice il conduttore senza spendere nemmeno una parola di dissenso a quanto detto dall'ascoltatore padano.

Ecco quello che volevo dire nel mio post, lei si lamenta che l'immagine della lega nord all'estero è pessima, ma se continuate a comportarvi cosi non può far altro che peggiorare.

Non siamo noi ad aver fomentato il clima di odio in Italia ma tutti quelli che, per difendere il proprio potere, aizzano le folle contro i deboli e minoranze.

Per chiudere trovo azzeccata la sua citazione nihil utile quod non honestum, tutto sta a stabilire quali siano le parole inutili perché disoneste, le mie o le sue?


Cordialmente

Simone Savergnini


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega nord radio padania fiorenzo peloso

permalink | inviato da SimoneS il 15/12/2009 alle 21:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

2 dicembre 2009

La lega ruba le idee al Ku klux Klan


L'immagine della lega Nord all'estero è orribile, queste sono le parole di Fiorenzo Peloso (neo segretario lega Nord Estero), a confronto Il Ku klux Klan è un organizzazione pacifica.

L'idea di Bossi è un po diversa “Ora il movimento all’estero è visto benissimo”.

Ma cosa potrà mai accomunare la Lega Nord al Ku Klux Klan?

Il sindaco Leghista di Coccaglio (BS), ha avviato l'operazione White Christmas (che in questo caso significa natale di razza Bianca) che consiste nel rastrellamento degli immigrati seguendo il motto “andremo casa per casa a controllare”.

Thomas Robb, direttore nazionale del Knights Party (il braccio politico del Klan) nel suo blog propone l'immagine che vedete da stampare su T- shirt oppure come cartoline.

hanno qualcosa in comune le due cose?

voi cosa ne dite?

Qualcuno lo dica a Peloso cosi se ne fa una ragione

28 ottobre 2009

"I Trans sono cessi immondi" (Radio Padania)

 


Radio Padania è sempre sul pezzo, come si suol dire, il Caso Marrazzo ha coinvolto anche gli ascoltatori Padani.

La trasmissione è dl 24 ottobre e l’ascoltatrice in questione definisce i Trans: cessi immondi", "aborti della natura" e invoca le “espulsioni di massa come in Germania(clicca qui per ascoltare l'intervento)

La mia idea sul caso Marrazzo è chiara, un uomo nella sua posizione non può permettersi di fare errori.

Se il PD vuole veramente essere diverso deve cominciare a comportarsi diversamente le dimissioni di Marrazzo, quindi, erano doverose anche se per ora non sono uscite notizie riguardati promesse di posti in lista per i trans con cui si intratteneva (ogni riferimento ad Berlusconi è puramente casuale),

Tornando a Radio Padania, non è ammissibile che la conduttrice non abbia fermato i deliri di questa signora.

La cosa più bella dell’intervento è che alla fine si definisce cattolica e non razzista!


P.S. Il Blog era alla sentenza d'appello del processo Mills clicca qui per vedere il video


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. razzismo lega nord marrazzo radio padania

permalink | inviato da SimoneS il 28/10/2009 alle 19:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo