Blog: http://lapillolarossa.ilcannocchiale.it

La finanza creativa

 

Ci sono ancora persone stordite dai Mass Media Italiani.

Tenute allo scuro di cosa accade in realtà, pensano realmente che verranno alzate le pensioni, che la ”finanza creativa” di Tremonti trasformerà in oro tutta la feccia di cui il Nostro Paese è sommerso.

L’ultima volta che Tremonti ci ha provato ( 25 settembre 2001) fece varare un decreto (n°350) che permetteva a chi avesse avuto soldi in conti Esteri, pagando un “ Piccola Tassa” del 2,5% (le aliquote normali sono del 50/60%), di farli rientrare in Italia.

Basta depositarli in una banca, si riceve in cambio una “dichiarazione riservata” di ricevuta e sia ha garantito l’assoluto anonimato.

Lo “ Scudo Fiscale” venne giustificato sia dal Governo che dalla Maggioranza con la necessità di “ Far riemergere denaro sommerso” e di fare cassa.

Dimenticarono di dire però che chiunque avesse illegalmente accumulato denaro all’estero poteva così, attraverso quella legge, “ ripulire” denaro “sporco” pagando una “modica tassa”.

Decisamente curiosa la coincidenza fra il decreto e uno dei processi in cui Berlusconi (all’epoca Presidente del Consiglio) è imputato:

accusato di avere oltre 1500 miliardi di lire in conti riferibili a 64 società off-shore della Finivest, versando solamente 50 miliardi di lire potrebbe farli rientrare senza farlo sapere a nessuno visto che la sua stessa legge garantisce l’anonimato. ( se l’abbia fatto o no non è dato saperlo).

A proposito di quella legge il Procuratore aggiunto di Torino dell’epoca, Bruno Tinti, parlò di “ Riciclaggio di Stato” e “ Ricettazione Istituzionalizzata” mentre Tv e Giornali, in “piccola contro tendenza” non ne fecero menzione, lasciando la popolazione allo scuro di tutto.

Non vogliamo tutto ciò accada di nuovo ecco perchè venerdì 25 e sabato 26 aprile saremo a Rho in Via Matteotti ( il 25) e Piazza S. Vittore (il 26), raccoglieremo le firme per liberare l’Italia da Tv e Giornali di Partito.

Scarica " La Pillola Rossa" di questa settimana

Pubblicato il 20/4/2008 alle 21.56 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web